Chiesa di Laterina Ss. Ippolito e Cassiano

Vai ai contenuti

Menu principale:

 
 
 
 
 
 
 
 

V Domenica di Quaresima
22 Marzo 2015
San Benvenuto


Oggi siamo invitati a meditare sulla passione di Cristo
e sul grande amore che ha spinto il Figlio di Dio a dare
la sua vita per noi. Ci ricorda anche che l'Eucarestia è
impegno a tradurre nella vita la comunione al suo corpo
immacolato e al suo sangue versato.
Ci prepariamo al 24 marzo.
Giornata di preghiera e di digiuno per i
Missionari Martiri.

Dal Vangelo secondo Giovanni (12,20 - 33)

Gloria a te, o Signore

In quel tempo, tra quelli che erano saliti per il culto
durante la festa c'erano anche alcuni Greci. Questi si
avvicinarono a Filippo, che era a Betsaida di Galilea,
e gli domandarono: "Signore, vogliamo vedere Gesù".
Filippo andò a dirlo ad Andrea, e poi Andrea e Filippo
andarono a dirlo a Gesù. Gesù rispose loro: "E' venuta
l'ora che il Figlio dell'uomo sia glorificato. In verità, in
verità io vi dico; se il chicco di grano, caduto in terra,
non muore, rimane solo, se invece muore, produce
molto frutto. Chi ama la propria vita, la perde e chi odia
la propria vita in questo mondo, la conserverà per la
vita eterna. Se uno mi vuole servire, mi segua, e dove
sono io, là sarà anche il mio servitore. Se uno serve me
il Padre mio lo onorerà. Adesso l'anima mia è turbata;
che cosa dirò? Padre, salvami da quest'ora? Ma proprio
per questo sono giunto a quest'ora! Padre glorifica il
tuo nome". Venne allora una voce dal cielo: "L'ho
glorificato e lo glorificherò ancora! La folla, che era
presente e aveva udito diceva che era stato il tuono.
Altri dicevano: "Un angelo gli ha parlato". Disse Gesù:"
Questa voce non è venuta per me, ma per voi. Ora è il
giudizio di questo mondo; ora il principe di questo mondo
sarà gettato fuori. E io, quando sarò innalzato da terra
attirerò tutti a me". Diceva questo per indicare di quale
morte doveva morire.

Parola del Signore





 
 
 
 

L'annunzio del giorno di Pasqua

Fratelli carissimi, la gloria del Signore si è manifestata in mezzo a
noi fino al suo ritorno. Nei ritmi nelle vicende del tempo ricordiamo
e viviamo i misteri della salvezza. Centro di tutto l'anno liturgico è
il Triduo del Signore crocifisso, sepolto e risorto, che culminerà
nella domenica di Pasqua, 5 aprile. In ogni domenica, Pasqua della
settimana, la santa Chiesa rende presente questo grande evento
nel quale Cristo ha vinto il peccato e la morte. Dalla Pasqua
scaturiscono tutti i giorni santi: le Ceneri, inizio della Quaresima,
il 18 febbraio; l'Ascensione del Signore, il 17 maggio; la Pentecoste,
il 24 maggio; la prima domenica di Avvento, il 29 novembre. Anche
nelle feste della Santa Madre di Dio, degli Apostoli, dei santi e nella
commemorazione dei fedeli defunti, la Chiesa pellegrina sulla terra
proclama la Pasqua del suo Signore. A Cristo che era, che è e che
viene, Signore del tempo e della storia, lode perenne nei secoli dei
secoli.   AMEN

 
 
 

Benedizione alle Famiglie
anno 2015
orario
mattino 09,30 - 12,00
pomeriggio dalle ore 15,00
al termine del programma
è gradita una offerta per il restauro
di
Santa Maria in Valle
info. 0575.89007
LEGGI IL PROGRAMMA

 
 
 
 
 
 
 
 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu